Storia Avis San Michele al Tagliamento

TAPPE DELLA NOSTRA STORIA 

  •  14 settembre 1966: da un’iniziativa di alcuni soci donatori di sangue del territorio che allora aderivano all’AFDS di Latisana si fonda un’associazione comunale che aderiva e aderisce tuttora all’AVIS Nazionale. La sede della neonata associazione era presso il bar Italia di San Michele al Tagliamento. L’associazione da subito stabilisce una stretta collaborazione con l’AVIS Provinciale di Venezia, istituita presso l‘Ospedale Civile Umberto I° di Mestre e dove l’allora presidente era Luigi Benedetti.  
  • Anno 1966/1968: Il primo Presidente fu Nelso Tracanelli aiutato dal segretario Norino Gobatto. L’Associazione divenne fin dai primi anni della sua fondazione fortemente operativa avviando un vasto programma di propaganda e sensibilizzazione del messaggio avisino acquisendo nuovi donatori soprattutto tra familiari, amici e colleghi di lavoro. Inizialmente le donazioni avvenivano presso l’autoemoteca messa a disposizione dal Centro Trasfusionale di Mestre o presso l’ospedale di Latisana. Già nei primi 9 mesi dalla sua fondazione vengono raggiunti 68 iscritti dei quali 56 attivi, raccogliendo l’ottimo traguardo di 137 donazioni. 
  • Anno 1969/1983: dopo Nelso Tracanelli alla presidenza dell’associazione si susseguono Pietro Selvaggi nel 1969, Bruno Moretto nel 1971, Remigio Fantin nel 1975 e Luciano Piazza nel 1981. In questo periodo continua l’attività di propaganda e sensibilizzazione che avveniva in maniera molto diretta sul territorio anche bussando alle porte di casa dei donatori o possibili tali. Da segnalare nel 1971 il distaccamento di una parte del direttivo che portò a formare la sede AVIS di Bibione sotto la presidenza di Marco Barel. 
  • Anno 1984:si aggiunge l’ospedale di Portogruaro come ulteriore punto di raccolta sangue. 
  • Anno 1984/1998: assume la presidenza Italo Fantin il quale per 14 anni sotto la stretta collaborazione degli infaticabili collaboratori Remigio Rossi, Alceo Angeli e aiutati da alcuni amici come Maurizio Blaseotto e Luigino Selva diedero all’associazione una stabilità direttiva che permise di raggiungere grandi risultati di raccolta sangue che furono elogiati sia dai centri medici che dai direttivi Provinciali. In questo periodo vengono instaurati numerosi rapporti con le associazioni locali avisine (sia venete che del vicino Friuli) contribuendo a far nascere importanti amicizie tuttora esistenti. Si affermarono inoltre importanti momenti conviviali rappresentati dalla ancora oggi tradizionale Festa del Donatore e da numerose altre feste. 
  • Anno 2001: avviene purtroppo la prematura scomparsa di Italo Fantin. Per tutto il suo generoso operato e per l’immagine e l’anima che ha saputo dare all’AVIS di San Michele al T. l’associazione ha voluto dedicare la sezione al suo nome. 
  • Anno 1999/2012: assume la presidenza dell’associazione Cristian CecchettoCristian assieme ad Alessia Angeli e Daniele Aggio riesce a dare slancio all’attività dell’associazione dopo un periodo di relativa e comprensibile stanchezza. Vengono mantenute le tradizioni associative costruite negli anni passati e sviluppati nuovi progetti che hanno permesso di raggiungere ottimi risultati in termini quantitativi di raccolta sangue. Ricordiamo in breve alcune di queste nuove attività: le Corride del 1999 e del 2003 (ideata e coordinata dall’amico Luigino Selva e Luciano Re), la Festa della solidarietà nel 1999, il concorso per la rappresentazione del monumento ai donatori con i Grest nel territorio comunale nel 2004, l’opuscolo informativo personalizzato nel 2005, la costruzione del monumento al donatore e l’Assemblea Provinciale dell’AVIS nel 2006, la costante partecipazione a Natale Insieme, l’acquisto del gazebo informativo nel 2007 e l’inizio di una collaborazione più attiva con le scuole elementari e medie e con la biblioteca comunale nel 2008. 
  • Anno 2013 ad oggi: al presidente Cristian Cecchetto si susseguono prima Daniele Aggio e poi Fabio Piasentin (attualmente in carica). Oltre a continuare le attività del precedente periodo viene intensificata l’attività con le scuole del territorio e vengono organizzati altri eventi come concerti rock, giochi per bambini (esempio la divertente colour run), cicloturistiche e gite organizzate. Inoltre viene avviata l’opera di informatizzazione dell’associazione con la nascita del primo sito internet e i vari profili social network. 

Tutte le iniziative sono state sempre possibili attraverso la creazione di un gruppo di consiglieri che hanno operato e operano concretamente e continuativamente per l’associazione mettendo a disposizione buona parte del loro tempo libero.  

La sede dell’associazione ha avuto diversi trasferimenti e attualmente è adiacente al distretto sanitario in Piazza Galasso ed invitiamo quanti desiderano anche semplicemente salutarci a passare il sabato mattina dalle 10.00 alle 12.00.

L’AVIS di San Michele al Tagliamento “Italo Fantin” da 54 anni è una Onlus ed è iscritta alle Associazioni Regionali di Volontariato ed opera nel Comune come promotrice del dono del sangue che per Statuto è apartitica, aconfessionale e non ammette alcun tipo di discriminazione.